lunedì 17 settembre 2012

In attesa della soluzione

Un tempo anche piangere era più facile, la tristezza faceva sgorgare lacrime copiose tanto da gonfiarle gli occhi che ad un tratto si chiudevano stanchi, vinti da un sonno intenso.
Al suo risveglio la luce del sole faceva apparire tutto più sopportabile, forse più leggero o più piccolo. 
Adesso tutto era diverso, sembrava che il suo cuore fosse consapevole di non avere più il tempo per abbandonarsi al pianto,  del resto, non lo avrebbe di certo condotto verso nessuna soluzione.
Affidandosi agli eventi, programmata la rotta più consueta, decise quindi di inserire il pilota automatico...

Nessun commento:

Posta un commento

Il mio blog è captcha free, ciò significa che non perderai nè il tuo tempo, nè la tua vista per riuscire ad interpretare parole incomprensibili prima di poter lasciare i tuoi commenti :)
Lascia pure i tuoi commenti anche come anonimo, ma ricordati sempre di firmare, essi saranno visibili dopo la mia approvazione, così facendo potrò difendermi da spam, grazie mille per la tua pazienza!!! :)