lunedì 27 settembre 2010

Meccanismo perfetto


Nella storia del mondo è impossibile stabilire il numero di donne  che hanno vissuto sin dalle epoche più remote la mia stessa esperienza, mi riferisco all'attesa di un figlio ovviamente...poco fa pensavo  con non poca emozione a quanto noi esseri umani siamo imperfetti, in ogni cosa che facciamo, anche in quella che ci è riuscita meglio  c'è sempre qualche imperfezione, ci ritroviamo spesso a comprendere che se avessimo agito diversamente avremmo ottenuto di più...insomma è inutile stare ad elencare innumerevoli esempi che possano raccontare la nostra imperfezione...si sa che è così non è un mistero e forse se l'uomo lo capisse e individuasse i suoi limiti agirebbe meglio, con più rilassatezza e autenticità, ma questo è un altro discorso e rischio di andare fuori tema, dunque, ritornando alla mia riflessione, notavo la contrapposizione assurda, ma reale che esiste tra l'imperfezione umana e la capacità perfetta di generare la vita.
Pensateci un attimo, tutto avviene secondo precise regole, secondo precisi tempi, tutto ha come una ragione in se, un istinto che agisce indipendentemente da ogni cosa e da noi.
Secondo la mia esperienza, a mio modesto avviso la vita si apprezza pienamente in due situazioni opposte: quando la si vede "spegnere", perché nel dolore si comprende quella sua splendida fragilità, la  sua luce, l'essenza e quando la si vede "accendere" ed evolversi giorno per giorno, attimo dopo attimo.
Vivendo questa esperienza,   in certi  momenti si avverte una forza interiore generata dall'orgoglio che nasce dalla precisa sensazione di essere protagonisti di un progetto regolato da una legge superiore e in altri momenti talmente fragili, immersi nel turbinio delle emozioni,  sconvolti dallo stupore, dalle incognite, dall'incanto che possiede un fenomeno che avviene da sempre e che mai stanca, annoia, diviene banale, obsoleto che è dare la vita.
Un uomo e una donna fanno l'amore per fare la vita  e non si può stabilire, quando così accade, dove finisca l'amore e  dove inizi la vita, sia quando si concepisce, sia durante i nove mesi di attesa, sia quando tuo figlio nasce, cresce, vive...meraviglioso!

7 commenti:

  1. Hai scritto davvero una cosa bellissima!
    Ed è proprio così e d'altronde penso che anche la morte abbia in sé una sorta di perfezione..anche se è più terribile pensarci o starci a ragionare..
    Comunque ieri sera pensavo con terrore (davvero, sigh) al momento del parto, poi ho cercato di calmarmi, pensando proprio che alla fine è un evento naturale e che forse, proprio per quello, spaventa come tutti gli eventi naturali che non si possono in qualche modo regolare, ma che in fondo la natura farà il suo corso.

    RispondiElimina
  2. ti capisco, anche io ci penso sin da adesso, tu sei quasi vicina e dunque hai più pensieri, ma ti dirò...pensarci non significa non avere coraggio, ma avere coscienza di ciò che si sta passando con fragilità, in questo caso è concesso un atteggiamento fragile, chi lo critica sbaglia, perchè una donna ci mette tutto ciò che è in una gravidanza e nel parto, quindi secondo me sarebbe innaturale non avere timore, è addirittura fisiologico a mio modesto avviso...ma in questi giorni che ne sentiamo taaaaante(non se ne può più! che fortunazza abbiamo avuto ad essere gravide con tutti sti casotti intorno eh?!?;D...) tra le tante notizie ascoltavo un'intervista sul problema inerente il numero spropositato di parti cesarei e una ostetrica sosteneva che spesso è la donna a chiederlo perchè ha paura del parto e ciò succede anche per responsabilità di chi l'assiste, perchè non le spiega che è un evento naturale e che anche se si crede che il coraggio manchi in quel momento, naturalmente il coraggio c'è eccome, perchè è la natura che lo vuole...ora io spero tu legga questo mio commento e che ciò che questa donna ha detto ti dia la stessa serenità che ha dato a me...io non so ancora se il maghetto si metterà in posizione, lo sapremo prossimamente il da farsi, ma ormai vivo questa storia, questo nuovo capitolo della mia vita e devo viverlo sino in fondo, del resto ho la fortuna di essere assistita bene ed è quello che auguro anche a te..per il resto in quel momento sarai bravissima ad essere la mamma di tuo figlio vedrai...come lo sei stata sino ad adesso baci...:)

    RispondiElimina
  3. Davvero una bellissima riflessione, mi ha fatto molto piacere leggerla!
    per quanto riguarda il momento del parto, visto che ne parlavate nei commenti, io sono una fifona per eccellenza e pensavo che non sari mai stata in grado di partorire.. ( e lo ammetto avrei paura anche per il secondo parto!!!!)poi quando sei lì devo ammettere, ti viene una forza che non pensavi di possedere (o almeno per me è stato così!) e tutte le paure e il dolore svaniscono nel momento in cui ti appoggiano tuo figlio sul petto... in un istante... come fosse una magia.. la tua attenzione va solo al tuo cucciolo e tutta la sofferenza è valsa la pena! Sono momenti indescrivibili che auguro a ogni donna... un abbraccio a tutte e due!

    RispondiElimina
  4. @ Una cuccia per gatti e bambini
    mi fa molto piacere che tu abbia gradito la mia riflessione e ti ringrazio per il tuo commento, ci confermi che ciò che è stato detto dall'ostetrica intervistata è assolutamente vero.
    Sai una cosa? solitamente l'atteggiamento terrorista lo si incontra in diverse situazioni, ma devo dirti che nel caso della gravidanza mi è capitato, a mie spese di imbattermi su numerose donne terroriste per eccellenza, quando invece, dovrebbe scattare una solidarietà dettata dallo stesso istinto materno come hai fatto adesso con il tuo commento sincero. A volte sembrerebbe che si faccia una gara a terrorizzare di più e essere più vittima dell'altra per il martirio subito e io qui mi chiedo, possibile che dalla notte dei tempi le donne siano così deficienti da restare incinte visto che è così terribile partorire? possibile non si sia sparsa la voce al punto da generare già da millenni l'estinzione dell'uomo! io non so come sarà, ma del resto tu che lo hai già vissuto avresti timori dici quindi...ma allo stesso tempo credo che se volessi un'altro bimbo non ti fermerebbe certo il dover affrontare nuovamente il parto! grazie di cuore per il tuo incoraggiamento a presto! baci :)

    RispondiElimina
  5. Grazie carissima (anche per la testimonianza dell'altra tua lettrice! ^_^), hai ragione, quando sento certe notizie mi cascano le braccia e cerco di cambiare canale (lo so che non si dovrebbe fare, ma ora mi terrorizza troppo stare a sentire simili sventure); in effetti cerco di farmi coraggio proprio pensando che quando sarò sul momento non potrò far altro che affrontare il tutto e quindi spero di tirare fuori il meglio di me e non il peggio (ovvero la paura, la tristezza e il dolore e basta, che cmq penso ci saranno).
    Il mio bimbo è in posizione, quindi mi auguro di riuscire a fare un parto naturale (io ho più paura del cesareo, non so perché..); lo dico proprio perché la mia ginecologa mi ha messo la pulce nell'orecchio col fatto che il mio bimbo ha la testa grossa e secondo lei il mio bacino è stretto, quindi potrebbe non incanalarsi e questo significherebbe che tenterebbero di farmi fare un parto naturale con magari 20 ore di travaglio e poi correre ai ripari con cesareo urgente :S speriamo bene!!!

    RispondiElimina
  6. @ MoonaFlowers, non avere timore, se la tua ginecologa, dopo aver valutato l'evolversi del parto ricorrerà al cesario per problemi reali, allora, in quel caso, il cesario servirà ad entrambi e andrà benissimo vedrai, poi ci racconterai ;)
    ragazze mi è piaciuta questa conversazione tra donne, ha un non so che di piccolo forum che gradisco molto, le donne quando si uniscono e collaborano tra loro così amabilmente, secondo me sono una forza! :)

    RispondiElimina
  7. :) Hai pienamente ragione, magari fosse sempre così!!!
    Comunque per il parto e tutto il resto, cerco di essere fiduciosa, se non lo fossi sarebbe davvero peggio!! ;)

    RispondiElimina

Il mio blog è captcha free, ciò significa che non perderai nè il tuo tempo, nè la tua vista per riuscire ad interpretare parole incomprensibili prima di poter lasciare i tuoi commenti :)
Lascia pure i tuoi commenti anche come anonimo, ma ricordati sempre di firmare, essi saranno visibili dopo la mia approvazione, così facendo potrò difendermi da spam, grazie mille per la tua pazienza!!! :)