mercoledì 8 febbraio 2012

Come una giostra

Mentre stendeva il suo bucato il vento freddo pettinava i suoi capelli, i ricordi giravano nella mente come una giostra, scorrevano le immagini, quei frammenti di istanti indelebili e si avvertiva una volta l'odore, altre quel profumo, poi si vedeva la luce, quella che c'era sempre in quei giorni a quell'ora, una voce sfuggente, non definita e quella maglia gialla e verde su quei jeans che accompagnavano quella camminata insolita mentre andava avanti di spalle...poi rientrò in casa e la giostra si fermò...

4 commenti:

  1. bellissimo Manu..cosa sono? mini racconti? ho letto anche l'altro e lo adoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto mini racconti! c'hai preso perfettamente...sono attimi fermati, situazioni immagini, emozioni, nascono nella mia mente e li scrivo qui velocemente e non sai quanto bene mi faccia far fuoriuscire in fretta le parole e fermare i pensieri...:)

      Elimina

Il mio blog è captcha free, ciò significa che non perderai nè il tuo tempo, nè la tua vista per riuscire ad interpretare parole incomprensibili prima di poter lasciare i tuoi commenti :)
Lascia pure i tuoi commenti anche come anonimo, ma ricordati sempre di firmare, essi saranno visibili dopo la mia approvazione, così facendo potrò difendermi da spam, grazie mille per la tua pazienza!!! :)